Una critica sociale al modello comunicativo “poseristico”

Parte 5

L’enfasi imposta dai social network sul culto dell’individuo-influencer, oltre a promuovere l’annichilimento della diversità sociale, contribuisce ad esaltare modelli esistenziali conformistici ed incentrati sulla sola auto-celebrazione individuale nello spazio dei recinti dei social.

influencers
“Influencer”

La tardive norme per il controllo dell’operato degli influencers, annunciate da politici e giornalisti, hanno il sapore dell’ennesima psyop funzionale all’intrattenimento dei polli all’interno del recinto cognitivo del politicamente corretto.

In realtà il mondo degli influencer e quello dei personaggi politici mainstream, sono accomunati dalla componente emozionale narcisistica. L’attivista politico, ridotto ad una sorta di apatico attivista “da poltrona” che cambia bandierina ogni volta che cambia canale sulla TV.
La guerra è alle porte dell’Europa da ben più di due anni. Ma all’apatico attivista da salotto poco importa.

Risulta necessario riflettere anche sui limiti e sulle vulnerabilità dello stesso ecosistema dell’informazione alternativa. Difficile determinare attraverso quali modalità questi gruppi possano evolversi, passando dall’essere semplice resistenza anti-sistema, fino a consolidarsi come dissenso informato e compilato. Rimane aperto un interrogativo: questi gruppi di minoranza (più o meno evolutiva) continueranno ad ergersi come bastione difensivo in tutela del pensiero libero e critico?

Come noto, la dimensione espressiva del cosiddetto ecosistema dell’informazione alternativa, sfortunatamente, non è in alcun modo contraddistinta dai soli aspetti collaborativi e/o cooperativi. Tale campo non è esente dal presentare stilemi comunicativi e dinamiche organizzative analoghe: cognitivamente schiavi del clickbait pubblicitario, come anche del modello comunicativo “poseristico” promosso dal mainstream.

Definizione poser
Definizione “poser”, via wordreference.com

Il modello comunicativo “poseristico” degli influencers nei social atlantisti, tipico della grammatica cognitiva di massa di queste piattaforme, incentiva una funzionale pedagogia di massa basata sul narcisismo individualistico. Tutto ciò al fine di garantire una statica conservazione del modello idiot-consumistico di massa.

Lo scenario Idiocracy sta arrivando!
Lo scenario Idiocracy sta arrivando!

Come risultato di questo imponente lavaggio del cervello basato sulla distrazione funzionale, il sistema mediatico promuove, diffonde ed alimenta una pedagogia di massa conforme ai desiderata del potere. Ecco appunto la contiguità culturale e comunicativa che accomuna politici ed influencers.
Dal punto di vista delle élites globaliste, ai fini dell’edificazione della nuova trans-umanità connessa e condizionata da flussi mediatici omogeneamente liberticidi, i cittadini debbono necessariamente esser ben disposti all’obbedienza e all’acquiescenza (compliance).

Visited 149 times, 1 visit(s) today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *